FORMOSA E’ DIFFERENTE DA CURVY

sposa-formosa-fashion-wedding-marinella-zazzera-abiti-da-sposa-over-size-56

In tanti mi chiedono perche’, a luglio 2018, ho deciso di chiamare il mio brand SPOSA FORMOSA e non Curvy.

In effetti, a luglio 2018, non esisteva un brand tailor made di abiti da sposa per le curvy, ma ci sono alcuni negozi in Italia che rivendono abiti da sposa curvy di importazione estera.

Si perchè curvy e formosa sono due donne completamente diverse e adesso vi spiego il perchè: 

Oggi, a differenza di alcuni anni fa, nel settore moda e’ arrivato l’abbigliamento per le CURVY;

Bisogna anche ammettere, purtroppo,che non è ancora molto apprezzato dagli stilisti di grande fama internazionale, perchè a loro le CURVY ,evidentemente, sembrano non piacere; A meno che per CURVY non si intendano donne alte non meno di 1,80 e misure comunque proporzionate e all’ interno di alcuni target: cioè dalla 46 alla 52 mooooolto scarsa. Insomma, o magra o curvy, ma sempre una TOP MODEL

Inoltre, ormai CURVY e’ diventato un “movimento” culturale e sociale;

Si perchè  le donne, con abbondanza di seno e sedere e fianchi , quindi alternative ai prototipi di bellezza imposti dalla moda, hanno deciso di fare gruppo, di diventare un’ identità collettiva, con lo scopo di cambiare i dogmi della moda;

Perciò a mio avviso, essere curvy è più uno stato mentale che una condizione fisica;

Cioè chi ha misure al di fuori di alcuni standard, entra a far parte di una categoria, detta CURVY, e si va in giro a promuovere che il ” CURVY E’ BELLO”.

E fin qua, nessun problema,anzi chi mi conosce sa quanto per me le DONNE siano belle sempre, di qualunque forma o taglia;

Il problema nasce però quando non si riesce a rientrare nemmeno in questo gruppo, perchè hanno superato una certa taglia e quindi non sono più nemmeno Curvy.

E quindi cosa sono???

FORMOSA, ecco cosa sei, UNA DONNA FORMOSA, della quale pero’ ancor poco si parla;

Esiste, però, da parte di alcune donne, la presunzione dell’ essere migliori, di essere giuste perchè, loro, rientrano nei canoni ed esiste, quindi, il pregiudizio che quella donna, poichè FORMOSA, non può essere vestita con gusto o con classe, perchè il grasso non e’ bello:

Non esistono, quindi, brand dedicati alla SPOSA FORMOSA, come se una donna formosa non avesse il diritto di poter vivere l’emozione del suo matrimonio.

Poco importa se, quella donna formosa, ha avuto delle problematiche che l’ hanno portata ad essere TONDA;

Poco importa se, quella donna formosa, ha sofferto ,o peggio soffre ancora di un problema psicologico che l’ha portata a essere PAFFUTA;

Poco importa se, quella donna formosa,  ama vivere la vita gustando dei suoi piaceri;

Poco importa se, quella donna formosa, si piace cosi e basta.

Con chi possono confrontarsi queste donne? A chi possono raccontare i loro segreti repressi? A chi possono  raccontare di aver avuto una malattia e aver fatto una cura molto forte che le ha devastate interiormente ma anche esteriormente? A chi possono raccontare i loro problemi sui disturbi alimentari? Con chi possono confidarsi e chiedere consiglio o parere?

A nessuno, perchè purtroppo, non abbiamo tutte il  buon senso  di capire che a parte il contenitore esiste anche un contenuto, e che essere formose non vuol dire vivere in solitudine e discriminate da tutti, anche dalla moda;

Ecco perchè ho chiamato la mia azienda SPOSA FORMOSA, e non Curvy;

Quindi per chi è SPOSA FORMOSA?

Le mie spose sono donne che non rientrano nei canoni di bellezza previsti dai grandi stilisti di moda ;

Sono donne rotonde, paffute, che non hanno una taglia ben definita ma che vogliono sentirsi Donne, con la D maiuscola, e non donne di SERIE B;

Vogliono vivere il sogno di poter scegliere il loro abito tra tanti abiti; Vogliono vivere l’esperienza di poter indossare degli abiti da sposa, vogliono denudarsi in camerino e non vogliono sentirsi giudicate o derise; Vogliono potersi vivere l’esperienza senza doversi sentire in colpa per il fatto di non essere  “belle, come la moda le vorrebbe”.

Ecco chi sono le DONNE FORMOSE.

Condividi